1 Dic 2022

Tomaso Binga. Tra poesia visiva, performance e femminismo

Guarda Arrow

«Come un quadro vivente, recito la poesia». L’artista, poetessa e performer Tomaso Binga, al secolo Bianca Pucciarelli Menna, è stata protagonista di una tavola rotonda che si è tenuta venerdì 18 novembre alle ore 17:00 presso la Sala Cinema del Museo Novecento.

L’incontro, moderato da Sergio Risaliti, Direttore del Museo Novecento, vedrà alternarsi gli interventi di: Ilaria Bonacossa, Direttrice del neo costituito Museo Nazionale di Arte Digitale; Raffaella Perna, Professoressa di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Roma La Sapienza; Chiara Portesine, Ricercatrice presso la Scuola Normale Superiore di Pisa; Stefania Zuliani, Professoressa di Teoria della critica d’arte e Teoria del museo e delle esposizioni in età contemporanea all’Università di Salerno. Al talk è stata presente l’artista che, oltre a porsi in dialogo con le relatrici, si è esibita con alcune delle sue celebri poesie performative.

Tomaso Binga, Tra poesia visiva, performance e femminismo nasce dalla volontà di fornire un approfondimento intorno all’installazione dell’opera PAX che campeggia sulla facciata esterna delle ex Leopoldine, presentata in occasione della diciottesima edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI e in collaborazione con Frittelli arte contemporanea e con la Galleria Tiziana di Caro.