Illustrazione, cinema e fumetto nei primi del Novecento: le stelle di Yambo

Giovedì 5 Febbraio 2015

Un progetto di INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri e Museo Novecento, in collaborazione con Pragma Teatro

Agli inizi del Novecento Yambo (Enrico Novelli) è uno dei precursori del genere fantascientifico e un pioniere del moderno racconto per immagini in Italia. Autore eclettico lavora come illustratore, caricaturista, scrittore ma anche regista. Nel 1910 realizza Un matrimonio interplanetario (1908) e agli anni Trenta risalgono numerose pubblicazioni legate all’editoria per ragazzi e diverse collaborazioni con i maggiori quotidiani del tempo.
Gli incontri ospitati all’Osservatorio Astrofisico di Arcetri e al Museo Novecento gettano luce sulla sua eterogena produzione e, in particolar modo, sull’interesse nei confronti della scienza, contestualizzando l’attività di Yambo nel panorama storico di quegli anni.

Giovedì 5 Febbraio ore 17:30, presso l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri (ingresso da via del Pian dei Giullari, 16)
Antonio Faeti, studioso di letteratura per l’infanzia, illustrazione e fumetto
Il maestro di Ferdinand? Yambo scrittore più che attuale
introducono Paolo Tozzi e Francesca Brunetti (INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri)
in collaborazione con LiBeR (Libri per Bambini e Ragazzi)

Mercoledì 11 febbraio ore 17.30,presso il Museo Novecento
Denis Lotti (Università degli Studi di Padova)
Un matrimonio interplanetario: I futuri orizzonti siderali secondo Yambo, tra avvenirismo e colonialismo
introduce Lapo Casetti (Università degli Studi di Firenze)
con proiezione del film “Un matrimonio interplanetario” di Yambo
in collaborazione con Museo del Cinema di Torino

Mercoledì 18 febbraio ore 17.30, presso il Museo Novecento
Fabio Gadducci (Università di Pisa)
Fra narrativa e fumetto: la scienza fantastica di Yambo
introduce Paolo Tozzi (INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri)

Mercoledì 25 febbraio ore 17.30, presso il Museo Novecento
Luca Mazzei (Università dgli Studi Tor Vergata)
Fra il viale de Amicis e il West: itinerari magico-cinematografici di un illustratore col pallino della scienza
introduce Lapo Casetti (Università degli Studi di Firenze)

Giovedì 5 marzo ore 17.30, presso l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri (ingresso da via del Pian dei Giullari, 16)
Paolo Caneppele (Österreichisches Filmmuseum, Vienna)
1910: La paura della cometa al cinema e nel mondo
introducono Antonella Gasperini e John Brucato (INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri)

Per Pragma Teatro: Bernardo Bugiani, Costanza Bugiani, Marco Gargiulo e Mirko Risaliti
Per info su come raggiungere l’Osservatorio telefonare allo 0552752280, dal lunedì al venerdì 10.00-12.00

Ingresso libero fino ad esaurimento posti