Umanità (1919)

Mercoledì 8 marzo ore 17.00

Proiezione del film della regista Elvira Giallanella sonorizzato live da  Cabeki

Iniziativa a cura dell’Ufficio Politiche Giovanili e Pari Opportunità del Comune di Firenze

Interverranno l’Assessore alle Pari Opportunità Sara Funaro e la Presidente della Commissione Pari Opportunità Serena Perini

Una serata dedicata alla condizione della donna nella società. L’artista veronese Cabeki, alias Andrea Faccioli sonorizzerà dal vivo “Umanità”, straordinaria opera muta realizzata nel 1919 dalla regista Elvira Giallanella, che consente una riflessione sul contributo che le donne hanno dato alla storia del cinema.              Il film, realizzato dopo la prima guerra mondiale, propone uno sguardo rivolto alle tematiche pacifiste e si configura come un lavoro umoristico, satirico e educativo per riflettere sulla possibilità di creare un’utopica società pacificata e solidale. La storia è quella dei due bambini Tranquillino e Serenetta, unici superstiti di una catastrofe che ha distrutto l’umanità. Accompagnati come in un contesto fiabesco da uno gnomo, si aggirano fra le macerie della società e si scoprono impotenti a qualsiasi tentativo di ricostruire il mondo perché i segni di violenza e di distruzione sono sparsi ovunque, anche dentro di loro. Il finale, dal taglio documentaristico, alterna immagini di persone al lavoro a frasi e messaggi pacifisti, immaginando un mondo nuovo in cui il lavoro possa essere strumento di unità e pacificazione. Le immagini saranno accompagnate dagli “ingranaggi sonori” di Cabeki, che si muovono fra strumenti convenzionali e non, attraverso una sequenza di musica da camera e elettronica minimale con effetti analogici e strumenti meccanici.

Cabeki (alias Andrea Faccioli)  è un artista veronese già collaboratore di Baustelle, Le luci della centrale elettrica e Cisco Bellotti.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Scarica la locandina dell’evento.