Picasso e l’Italia

Ottobre 2014

Ciclo di incontri Picasso e l’Italia. 


In collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi

  • Mercoledì 8 ottobre ore 17.30
    Maria Grazia Messina  – Picasso e il cubismo: una questione aperta
    Molteplici sono le chiavi di lettura del cubismo, e dell’opera di Picasso in particolare. La conferenza intende portare l’attenzione sulla cultura visiva di Picasso, sull’orizzonte delle suggestioni, fra merci, pubblicità, fotografia, in atto nella Parigi del primo decennio del ’900. La rivoluzione dei media, la multiforme rete dei nuovi modi di comunicazione urbana, innesca diverse modalità della percezione e  di conseguenza innovative processualità di lavoro. Ma Picasso volge i dispositivi massmediatici a un’altrimenti élitaria riflessione sui modi e codici della rappresentazione visiva.
  • Mercoledì 15 ottobre ore 17.30
    Caterina Zappia – Picasso e gli italiani: la suggestione degli  antichi maestri e i rapporti con gli artisti contemporanei
    I rapporti tra il maestro spagnolo e il nostro paese, che visitò due volte, sono più intensi di quanto si pensi: tali legami sono attestati tanto dalla lezione che l’arte italiana antica e contemporanea esercitò sulla sua opera quanto dalla nutrita serie di lettere che intellettuali, politici e artisti gli inviarono tra il 1905 ed il 1965.
  • Mercoledì 22 ottobre ore 17.30
    Eva Francioli – Sulle orme di Picasso. Conferenza itinerante alle collezioni del Museo Novecento (massimo 30 persone con prenotazione obbligatoria – tel 055-2768224 e 055-2768558)
    In che misura l’opera di Picasso ha influenzato l’arte italiana del ventesimo secolo? Quali i temi, le iconografie, le sperimentazioni tecniche e linguistiche? La conferenza itinerante, condotta tra le collezioni del Museo Novecento, si offre come spunto di riflessione sulle permanenze, le variazioni e i superamenti dei modelli picassiani, a partire da un confronto diretto e aperto con le opere di alcuni tra i principali artisti italiani del secolo scorso.