L’amour fou

22 luglio - 29 ottobre

CIAK NOVECENTO
L’amour fou (*)

Nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2016 l’Associazione Rive Gauche – Arte Cinema propone una rassegna dedicata ad alcuni capolavori del cinema internazionale non distribuiti in Italia. Il ciclo di proiezioni, che si svolge tra luglio ed ottobre per un totale di dodici incontri, prevede la presentazione dei film in versione originale, con sottotitoli in lingua italiana realizzati appositamente per l’occasione.

 

PROGRAMMA

Venerdì 22 luglio ore 20.45
Wrong Rosary

Proiezione del film di Mahmut Fazıl Çoşkun (Tur. 2009). Progetto a cura di Associazione Rive Gauche – Arte Cinema.

Il ciclo di proiezioni viene inaugurato da Wrong Rosary (min. 90’), il film di esordio di Mahmut Fazıl Çoşkun, conosciuto come uno dei registi di punta del Nuovo Cinema Turco. Il regista ha iniziato con numerosi documentari e si è poi specializzato nella fiction, affermando “I have a difficulty dealing with the reality. Filmmaking helps me dealing with it by creating a reality of its own”. Ha attualmente al suo attivo due lungometraggi. Entrambi sconosciuti in Italia, hanno vinto numerosi premi in Festival internazionali.
Evento gratuito nel chiostro. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

 

Venerdì 29 luglio ore 20.45
The Cremator

Proiezione del film di Juraj Herz  (CZ 1969). Progetto a cura di Associazione Rive Gauche – Arte Cinema. 

Karl Kopfrkingl dirige il crematorium di Praga e crede, attraverso la cremazione, di poter liberare l’anima dei defunti. Con l’invasione nazista della Cecoslovacchia si trova di fronte ad un bivio, non sapendo se appoggiare i nazisti in cambio di favori o scegliere invece la via dell’opposizione. Film in bilico tra dramma e commedia nera, The cremator (min. 95’), sconosciuto in Italia, è stato nominato all’Oscar quale migliore film straniero. Juraj Herz, che ha firmato la regia di una serie di film dedicati a Maigret, ha partecipato con successo a vari festival internazionali, tra cui il Festival di Cannes e quello di Berlino.
Evento gratuito nel chiostro. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.


Venerdì 5 agosto ore 20.45
Ho ucciso mia madre

Proiezione del film scritto, diretto e interpretato da Xavier Dolan (Can. 2009 ).

Opera prima del giovanissimo regista, che ne scrive la sceneggiatura all’età di sedici anni, Ho ucciso mia madre (min. 96’), in gran parte autobiografico, narra del conflitto tra un ragazzo omosessuale e sua madre.
Il film, che vince al Festival di Cannes e in numerosi altri Festival, è il primo di una selezione dedicata al regista canadese che, a soli 25 anni, ha al suo attivo già cinque lungometraggi di grandissimo successo. Vincitore di premi importanti nei principali festival internazionali, compresi Cannes, Venezia e Toronto, è membro della giuria del Festival di Cannes presieduta dai Fratelli Coen. Allo stesso festival conquista, nel 2016, il Gran Premio della giuria con Juste La Fin Du Monde.
Evento gratuito nel chiostro. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Venerdì 19 agosto ore 20.45
Hearthbeat/Les amours imaginaires

Proiezione del film di Xavier Dolan (Can. 2010)

Hearthbeat/Les amours imaginaires (min. 102’) narra la storia di Francis e Marie, due amici che s’innamorano dello stesso ragazzo, Nicolas.  È un colpo di fulmine per entrambi che tentano, come in un malefico duello, di attirare le attenzioni di Nicolas.
Evento gratuito nel chiostro. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

 


Venerdì 26 agosto ore 20.45
Tom à la ferme

Proiezione del film di Xavier Dolan (Can. 2013)

Il film (min 105’) racconta la storia di Tom. Il protagonista, recatosi in campagna per partecipare al funerale di quello che era stato il suo grande amore, Guillaume, rimane scioccato nello scoprire che nessuno sappia di lui e dell’omosessualità di quest’ultimo ad eccezione del fratello Francis, che gli impone violentemente il silenzio, e che suscita in Tom una strana attrazione. Il film vince il premio FIPRESCI alla 70ma Mostra del Cinema di Venezia.
Evento gratuito nel chiostro. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Sabato 3 settembre ore 17.00
Katalin Varga

Proiezione del film di Peter Strickland (UK 2009).

Opera prima del talentuoso Strickland, il film è interamente girato in Transilvania. Il marito di Katalin apprende che il figlio, che ha creduto suo, in realtà è il risultato di uno stupro subito dalla moglie. Questa si mette in marcia col figlio undicenne per regolare i conti col suo atroce passato. Fim in bilico fra horror e thriller, pieno di colpi d scena.
Evento gratuito in altana. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Venerdì 9 settembre ore 20.00
Bal(Miele)

Proiezione del film di Semih Kaplanoglu (Tur. 2010) (min 103’)

Yusuf è un bambino solitario che vive con i genitori in una zona isolata di un bosco di montagna. Il padre alleva api e il bambino prova una grande ammirazione per lui con il quale condivide segreti. Yusuf, che a casa sa leggere correntemente, a scuola si blocca….
Semih Kaplanoglu regista, sceneggiatore e produttore dei suoi film è una figura di spicco nel nuovo cinema turco. Il film chiude la Trilogia di Yusuf, a carattere parzialmente autobiografico, con cui il regista ha raggiunto la massima popolarità. I tre film hanno vinto numerosi premi in festival internazionali, tra i quali si segnala l’exploit a Berlino, dove nel 2011 Honey (Miele) ha vinto l’Orso d’oro. Nessuno dei suoi film è mai circolato in Italia.
Evento gratuito in altana. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

 

Sabato 17 settembre ore 17.00
Sut (Latte)

Proiezione del film di Semih Kaplanoglu (Tur 2008) (min 102’)

Il poco più che diciottenne Yusuf e la giovane madre Fatma vivono del latte che mungono dalle loro vacche, ma la città dove vivono sta affrontando un rapido sviluppo industriale, rendendo obsoleti ed economicamente improduttivi i sistemi tradizionali come quelli da loro adottati. Secondo film della Trilogia di Yusuf.
Evento gratuito in altana. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Venerdì 07 ottobre ore 15.00
L’amour fou
Yumurta (Uova)

Proiezione del film di Semih Kaplanoglu (Tur 2007) (min. 97’)

Primo film della trilogia dedicata al personaggio di Yusuf. Semih Kaplanoglu per questo capitolo sceglie le atmosfere attutite dalla nebbia della campagna turca, lontana dal chiasso vitale di una Istanbul in continuo cambiamento.
Evento gratuito in altana. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.



Venerdì 14 ottobre ore 15.00
Mr. Nobody

Proiezione del film di Jaco Van Dormael (Bel. Can. 2009) (min. 141’)

Il film narra la storia di Nemo Nobody, interpretato da Jared Leto. L’uomo, di 117 anni, è l’ultimo essere mortale sulla Terra dopo che la razza umana ha raggiunto l’immortalità. Nemo, con ricordi sbiaditi, racconta ad un giornalista le sue principali storie d’amore, su diversi piani narrativi che presentano diverse possibili alternative di vita. Film pluripremiato, è stato presentato con grande successo al Festival di Venezia, dove ha vinto il Premio Osella. Il regista, autore di pellicole frutto di una lunga fase di riflessione e di gestazione e reso famoso dal suo film di esordio, Toto le heros, realizza col suo terzo film, Mr. Nobody, il suo capolavoro.

Evento gratuito in altana. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Venerdi 21 ottobre ore 15.00
Unkown pleasure

Proiezione del film di Jia Zhang Ke (Cina 2002)  (min.113)

Storia di ragazzi, storia di periferia, storia di una Cina in crescita esponenziale. Divisi tra sogni di cinema e realtà opprimente, i protagonisti cercheranno qualcosa senza sapere bene cosa.
Jia Zhang Ke, conosciuto in Italia per aver vinto il Leone d’Oro a Venezia con Still life (2006), è uno degli autori di spicco dell’attuale cinematografia cinese.

Evento gratuito in altana. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

 

Sabato 29 ottobre ore 15.00
Victoria

Proiezione del film di Sebastian Schipper (Germania 2015) – genere: Thriller.

Vincitore quale miglior film ai German Film Awards 2015 – Premio Orso d’Argento al Festival di Berlino – Selezione speciale al Festival di Toronto.
Il film viene proiettato al Museo Novecento in prima visione in Italia.

Evento gratuito in altana. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Rive Gauche – ArteCinema è un’associazione senza scopo di lucro impegnata nell’organizzazione di rassegne cinematografiche di carattere tematico o per autore. Tra queste si ricordano le due rassegne estive del 2014 e 2015 al Giardino del Cenacolo di San Salvi su incarico del Comune di Firenze, la rassegna del Nuovo Cinema Latino-Americano allo Spazio Alfieri, con 10 film in gran parte inediti in Italia, nonché una rassegna di film pacifisti in occasione del centenario della prima guerra mondiale. A novembre 2015 ha organizzato eventi su Pasolini presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea e il Museo Novecento. Rive Gauche-ArteCinema si è fatta inoltre carico di portare in Italia film mai distribuiti nel nostro Paese, provvedendo alla loro sottotitolatura in lingua italiana. In questo modo ha arricchito le proprie rassegne di “prime visioni assolute” o “inediti di autore”. In questo quadro l’Associazione è stata chiamata dall’Università di Firenze (Cattedra di Lingua turca) per organizzare un ciclo di film inediti in Italia del Nuovo Cinema Turco.

(*) Inserito nel programma Estate Fiorentina 2016.