Gherardo Bosio. Opera completa 1927-1941

Mercoledì 19 ottobre, ore 17.30

Mercoledì 19 ottobre, ore 17.30

Gherardo Bosio. Opera completa 1927-1941

Presentazione del volume di Riccardo Renzi a cura di Gabriele Corsani, Saverio Mecca, Ulisse Tramonti. Introducono Roberto Masini, Monica Nocentini e Tommaso Rossi Fioravanti. In collaborazione con DIDA – Università di Firenze.

Il volume, edito da Edifir per la Collana Architetti del Novecento, ricostruisce il percorso creativo e professionale di Gherardo Bosio (1903-1941), la cui figura si colloca in maniera decisiva all’interno della cultura architettonica degli anni Trenta. Dopo un iniziale periodo formativo a Roma, Bosio si laurea alla Scuola Fiorentina di Architettura e diviene membro del primo Gruppo Toscano Architetti. Docente di Composizione Architettonica presso l’ateneo fiorentino, unisce alla collaborazione con le maggiori riviste del tempo una proficua ed intensa attività professionale.

La partecipazione alla V Triennale milanese del 1933, che segue quella alla Mostra di Architettura Razionale del 1932, lo consacra alla ribalta nazionale. La realizzazione della Casa del Golf Club di Firenze, grazie a pubblicazioni sulle maggiori riviste straniere, amplifica invece la sua fama nel panorama internazionale. Nel 1936 Bosio è uno dei primi tecnici a partire per l’Africa Orientale Italiana, per la quale progetta le maggiori città con principi compositivi d’avanguardia divenendo uno dei maggiori esperti di urbanistica coloniale. Grazie a queste esperienze, nel 1939 viene chiamato a dirigere l’Ufficio Centrale per l’Edilizia e l’Urbanistica Albanese a Tirana, dove ha modo di realizzare i principali edifici per la città e di coordinare i maggiori piani regolatori per i centri urbani della nazione.

Riccardo Renzi, dottore di ricerca in Progettazione Architettonica e Urbana, è professore a contratto presso l’Università di Firenze dal 2010. Il suo campo di ricerca prevalente riguarda l’architettura italiana del XX secolo. Si occupa dell’archivio di Gherardo Bosio dal 2007, dell’archivio di Alfredo Lensi dal 2011 e dell’architettura della ricostruzione con particolare attenzione al patrimonio abitativo sociale dal 2010. È socio dell’Associazione Studi Fiorentini e membro dell’Unità di Ricerca in Paesaggio, Patrimonio Culturale e Progetto del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze. Coinvolto in diverse ricerche dell’Ateneo fiorentino sul progetto urbano, ha partecipato e organizzato numerosi convegni e mostre. Attivo come architetto dal 2005, ha ricevuto premi e menzioni in concorsi nazionali e internazionali. È autore di numerosi saggi e di diverse monografie, tra cui Gherardo Bosio, le ville (2010), Allestire per la Moda – Architettura città e moda (2011) e Abitare sociale, la cultura architettonica italiana del secondo dopoguerra… (2012).

Saverio Mecca, architetto, è professore ordinario di Produzione Edilizia. Già Preside della Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze, dal gennaio 2013 è Direttore del Dipartimento di Architettura DIDA della stessa università. In precedenza, è stato professore all’Università della Calabria e all’Università di Pisa. È autore di numerose pubblicazioni e ha partecipato a congressi nazionali e internazionali dedicati soprattutto alla qualità e al rischio nelle costruzioni e nel progetto.

Gabriele Corsani è professore ordinario di Urbanistica presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, dove insegna Storia del territorio. Coordinatore del Dottorato di ricerca in Progettazione paesistica dal 2009 e del Dottorato in Progettazione della Città, del Territorio e del Paesaggio dal 2011; è direttore della Ri-vista e dei relativi Quaderni e membro del Consiglio Direttivo e della redazione di Storia dell’urbanistica dell’Associazione di Storia della Città (ASC). Autore di numerosi saggi e volumi, ha partecipato a convegni nazionali e internazionali. Ha preso parte alla ricerca internazionale The presence of Italian architects in Mediterranean Countries (2006-2007).

Ulisse Tramonti è professore ordinario di Progettazione Architettonica presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze. Membro del collegio del Dottorato in Progettazione architettonica e urbana del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze dal 1992, dal 2014 è responsabile del Master di II livello (MASCIM) dell’Università degli studi di Firenze e dal 2015 è presidente del corso di Laurea della Facoltà di Architettura Nostra Signora del Buonconsiglio, Dipartimento di Architettura di Firenze a Tirana. Autore di numerosi pubblicazioni scientifiche, ha fatto parte di diverse commissioni di valutazione per ruoli di Ricercatore e di Professore Associato oltre a commissioni di valutazione finale di Dottorato.

Roberto Masini, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Firenze, è membro del comitato di  formazione professionale e Referente della Commissione Cultura del progetto.  Dottore di ricerca in Progettazione architettonica e urbana, è docente a contratto presso il Dipartimento di  Architettura dell’Università di Firenze. Si occupa di progettazione architettonica e restauro, con particolare attenzione ai temi della rigenerazione urbana e restauro del patrimonio architettonico moderno.

Tommaso Rossi Fioravanti, Presidente della Faf (Fondazione Architetti Firenze), studia architettura a Firenze e Valencia e si laurea nel 1999 con una tesi in progettazione che è stata esposta alla Biennale di Venezia e al Festival dell’Architettura di Perugia. Professore invitato del TEC di Monterrey (Mexico), dottore di ricerca e professore a contratto di Teorie della Ricerca Architettonica Contemporanea presso l’Università di Firenze, è redattore della rivista «Opere».

Con il suo studio si occupa principalmente di esercizi pubblici ed ospitalità, realizzando numerosi ristoranti e alberghi, ma partecipa spesso anche a concorsi d’architettura ottenendo svariati riconoscimenti anche internazionali.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.