Firenze Novecento

3 e 10 giugno 2015

Un’indagine interdisciplinare attraverso le arti del XX secolo, condotta dagli esperti che hanno collaborato alle ricerche scientifiche per l’apertura del Museo Novecento.

Mercoledì 3 giugno ore 17.30
Giovanni Vitali
La nascita del Maggio Musicale Fiorentino e le prime edizioni del Festival

Nel 1933, con il “Nabucco” di Giuseppe Verdi, prende avvio il Festival del Maggio Musicale. Ispirata all’esperienza del Festival di Salisburgo, la rassegna fiorentina si distingue immediatamente per l’originalità delle proposte artistiche e il rinnovamento degli allestimenti attraverso il coinvolgimento dei più importanti pittori dell’epoca. La conferenza ricostruisce, con l’ausilio di rari filmati conservati presso l’Istituto Luce, il contesto in cui il Maggio Musicale venne concepito e le prime edizioni fino alla seconda guerra mondiale.

Mercoledì 10 giugno ore 17.30
Marino Biondi
Un secolo di cultura tra letteratura e filosofia. «Diari carteggi testimonianze dei protagonisti: Prezzolini Papini e la memoria del secolo»

Il 900 raccontato da alcuni suoi protagonisti, attraverso carteggi e diari. Gli uni e gli altri strumenti e medium di una storia che è stata anche autobiografia, e una biografia che si è fusa ad altre vite, costruendo testimonianze comuni e pur sempre diverse, con il tocco di personalità affini e originali. La conferenza ripercorre le amicizie orfiche, teorizzate da Soffici e Papini, non fondate solo su un sentimento o un’emozione ma su un pensiero, un’idea, un progetto, una visione, come anche il lungo racconto che è stato il Diario di Giuseppe Prezzolini, direttore dell’orchestra vociana.

Gli incontri sono a cura di Valentina Gensini.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti e non prevede l’accesso al percorso museale.