Pittori per la musica. Primo Conti 1935-1939

18 aprile - 21 luglio

Primo Conti (Firenze 1900- Fiesole 1988) inizia la  quasi trentennale collaborazione con il Teatro Comunale di Firenze nel 1935. Primo artista cittadino a collaborare con il Maggio Musicale Fiorentino, realizza tre messinscene per i melodrammi di Giuseppe Verdi: Un  ballo in maschera 1935; Otello 1937 e Il trovatore 1939.

Dal suo esordio nel teatro il 24 aprile 1924, con la scena della féerie di Vincenzo Sorelli Sogno di una perla rappresentata al Teatro della Pergola, il suo impegno per il melodramma è volto a individuare, nella spazialità scenica del teatro, un possibile luogo dove esibire i valori della pittura. La scenografia proposta per tutte le opere prevede sempre una costruzione tradizionale, modernamente interpretata e “abitabile” anche dal pubblico, per cui la pittura, consegnata ad una subordinazione rigorosa al testo melodrammatico, mostra di tener più al ‘buon senso scenico’ che ad una sua libera interpretazione. Questa  scelta valse a Primo Conti un successo incontrastato e l’apprezzamento della critica.

L’inaugurazione, prevista per sabato 18 aprile alle ore 18 ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, verrà introdotta da Moreno Bucci e sarà accompagnata da un concerto del Maggio Musicale Fiorentino in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze:

György Ligeti, Sonata per violoncello solo, Violoncello: Giovanni Inglese

Direzione scientifica: Valentina Gensini

Testi e selezione dei bozzetti e figurini a cura di Moreno Bucci

Si ringrazia la Fondazione Museo Primo Conti Onlus