La Domenica Metropolitana 6 dicembre 2015

30 novembre 2015

La #DomenicaMetropolitana di dicembre presenta, grazie al consueto sostegno di Giotto-FILA e al supporto straordinario di Rivoire,, un’ampia offerta di visite e attività nei Musei Civici Fiorentini. Fra queste si segnalano le proposte sulle mostre Il principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino e Jeff Koons. In Florence e le iniziative centrate sui temi dell’acqua e delle fontane in età medicea, concepite e realizzate grazie al supporto di Publiacqua. Si inaugurano domenica anche i percorsi legati alle festività natalizie, ovvero Corte in festa e Squisita scoperta. Il Granducato di Toscana e la via del cioccolato; così come riprendono le visite guidate al Museo Bartali  (via Chiantigiana 173). In occasione dell’uscita del primo volume del ciclo Piccole storie di colori, edito da Topipittori, verrà inoltre proposto straordinariamente per la giornata il laboratorio dedicato al Rosso.

Anche la Fondazione Palazzo Strozzi aderisce alla giornata proponendo alle h 12.00 l’appuntamento Parliamo d’arte, una conversazione in mostra (massimo 15 partecipanti) in occasione dell’esposizione Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana: l’attività è gratuita con ingresso a pagamento.

Si ricorda che tutte le visite guidate e le attività sono gratuite per i cittadini residenti nella città metropolitana di Firenze e la prenotazione è obbligatoria. All’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.

Senza prenotazione sono gli *accessi ai Musei Civici Fiorentini. Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/19.00), **Torre di Arnolfo (orario 10.00/17.00, 30 persone ogni mezz’ora), Scavi archeologici di Palazzo Vecchio (orario 9.00/19.00, 25 persone ogni mezz’ora), Santa Maria Novella (orario 13.00/17.30), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 10.00/16.00), Museo Novecento (orario 9.00/18.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (orario 13.15/16.45, ultimo accesso ore 16.15,30 persone ogni mezz’ora), Museo del Bigallo, piazza San Giovanni 1 (orario 9.30-12.00).

Attenzione: le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura.

*Gli accessi ai musei e alla Torre di Arnolfo sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza.
**In caso di pioggia la Torre di Arnolfo resterà chiusa al pubblico per motivi di sicurezza. Sarà accessibile il camminamento di ronda.

Questo il programma completo della giornata.

Queste le attività al Museo Novecento, su prenotazione:

Visita al Museo
target:
per tutti, a partire dai 10 anni
orari: 15.00
durata: 1h15’
Le visite consentono di ripercorrere a ritroso il XX secolo individuando i movimenti, le poetiche e gli artisti che ne hanno segnato i decenni. A partire dalla Biennale di Venezia del 1988, intesa come primo riconoscimento dei giovani fiorentini De Lorenzo, Guaita e Catelani, il percorso ripropone le tensioni e gli ideali degli anni Settanta e Sessanta – con grandi opere quali la Superarchitettura di Archizoom e Adolfo Natalini o il Plurimo di Emilio Vedova – per poi addentrarsi negli anni centrali del Novecento, riccamente rappresentati grazie alle donazioni di importanti artisti e collezionisti (fra questi Alberto Della Ragione, all’interno della cui collezione spiccano capolavori di De Chirico, Sironi, Casorati, Depero, Morandi, Martini) e giungere fino all’alba del secolo, animata dalle prime pulsioni delle avanguardie internazionali.

Opera d’arte totale
target
: per famiglie con bambini dai 4 ai 7 anni
orari:16.30
durata: 1h15’
Il percorso permette ai bambini più piccoli di avvicinarsi alle arti del Novecento con uno sguardo trasversale, partecipe e inclusivo. L’itinerario si concentra su alcune opere scelte, quali l’installazione continua di Paolo Masi, le colorate architetture di Superstudio, il dipinto fatto di gesti e di colori di Emilio Vedova, le sculture di Martini, la moda d’alto stile di Pitti e gli esperimenti musicali di Grossi e di Chiari, che saranno l’occasione per un incontro multisensoriale con le arti. Nella seconda parte dell’attività i bambini, divisi in piccoli gruppi, si metteranno al lavoro per dare forma a una “opera d’arte totale” che riunisca la loro esperienza collettiva intrecciando i diversi linguaggi artistici.

Il programma è realizzato grazie al sostegno di

logo giotto fila

Logo publiacqua_200px 

Senza Nome-4

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Da lunedì 30 novembre a sabato 5 dicembre 2015 dalle 9.30-13.00 e 14.00-17.00 (servizio non attivo la domenica mattina). Festivi dalle 9.30-12.30
Tel. 055-2768224, 055-2768558
info@muse.comune.fi.it