Autunno al Museo Novecento. Incontri e conferenze.

1 ottobre 2014

Dopo l’inaugurazione dello scorso 24 giugno, il Museo Novecento, che nei primi mesi di apertura ha fatto registrare oltre 30.000 visite, si apre alla città con incontri e conferenze per confermarsi nuovo punto di riferimento per tutti gli amanti dell’arte. Dall’8 ottobre, per tre mercoledì, un ciclo di incontri su Picasso e l’Italia in collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi; dal 29 ottobre, per tutto il mese di novembre, al via il ciclo I segreti dell’artista, per scoprire e conoscere le opere delle Collezioni Civiche con studiosi e restauratori. I cicli di incontri sono a cura di Valentina Gensini.

Oltre ai due cicli, sono previsti altri appuntamenti dedicati all’approfondimento di tematiche legate all’arte del XX secolo, alle opere del Museo, e alle collezioni comunali.
Tutti gli incontri, ad ingresso libero fino a esaurimento posti, si terranno negli spazi dell’altana (ultimo livello del Museo).

Ciclo di incontri Picasso e l’Italia

In collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi

  • Mercoledì 8 ottobre ore 17.30: Maria Grazia Messina  – Picasso e il cubismo: una questione aperta
    Molteplici sono le chiavi di lettura del cubismo, e dell’opera di Picasso in particolare. La conferenza intende portare l’attenzione sulla cultura visiva di Picasso, sull’orizzonte delle suggestioni, fra merci, pubblicità, fotografia, in atto nella Parigi del primo decennio del ’900.
    La rivoluzione dei media, la multiforme rete dei nuovi modi di comunicazione urbana, innesca diverse modalità della percezione e  di conseguenza innovative processualità di lavoro. Ma Picasso volge i dispositivi massmediatici a un’altrimenti élitaria riflessione sui modi e codici della rappresentazione visiva.
  • Mercoledì 15 ottobre ore 17.30: Caterina Zappia – Picasso e gli italiani: la suggestione degli  antichi maestri e i rapporti con gli artisti contemporanei
    I rapporti tra il maestro spagnolo e il nostro paese, che visitò due volte, sono più intensi di quanto si pensi: tali legami sono attestati tanto dalla lezione che l’arte italiana antica e contemporanea esercitò sulla sua opera quanto dalla nutrita serie di lettere che intellettuali, politici e artisti gli inviarono tra il 1905 ed il 1965.
  • Mercoledì 22 ottobre ore 17.30: Eva Francioli – Sulle orme di Picasso. Conferenza itinerante alle collezioni del Museo Novecento (massimo 30 persone con prenotazione obbligatoria – tel 055-2768224 e 055-2768558, info@muse.comune.fi.it)
    In che misura l’opera di Picasso ha influenzato l’arte italiana del ventesimo secolo? Quali i temi, le iconografie, le sperimentazioni tecniche e linguistiche? La conferenza itinerante, condotta tra le collezioni del Museo Novecento, si offre come spunto di riflessione sulle permanenze, le variazioni e i superamenti dei modelli picassiani, a partire da un confronto diretto e aperto con le opere di alcuni tra i principali artisti italiani del secolo scorso.

Ciclo di incontri I segreti dell’artista

  • Mercoledì 29 ottobre ore 17:30: Davide Lacagnina – Il caso Pirandello: i tempi della storia, i tempi dell’arte. Con esposizione speciale dell’opera I tondi, di Fausto Pirandello
    L’incontro sarà dedicato al dipinto “I tondi” di Fausto Pirandello, donato dall’artista al Comune di Firenze nel 1967: un’opera-chiave del periodo di formazione del pittore a Parigi, fra anni venti e trenta. Le ricerche condotte in occasione dell’ordinamento del Museo Novecento hanno messo in discussione la cronologia dell’opera, tradizionalmente assegnata al 1929. Come da consuetudine nel catalogo di Pirandello così come in quelli di molti altri artisti della sua generazione, si tratta in realtà di un rifacimento della seconda metà del Novecento: è il ritorno a un tema caro all’artista, di cui esistono altri esemplari, anche con varianti, che si configura come il tentativo di ricostruire à rebours una biografia creativa, fissando momenti e ragioni di un percorso poetico, in cui i tempi della storia non sempre coincidono con quelli dell’arte.

Il ciclo proseguirà per tutto il mese di novembre (ogni mercoledì alle 17.30) con visite itineranti ed incontri con i restauratori.

 

Gli altri incontri

  • 1 ottobre ore 17.30: Conferenza di Mario Ruffini – Giovanni Colacicchi e la musica.
    Con la proiezione del documentario di Clemente Fiorentini Giovanni Colacicchi e Flavia Arlotta: cronaca famigliare e vita d’artista
    L’incontro fa parte di un ciclo promosso da Fondazione Parchi Monumentali Bardini Peyron connesso alla mostra monografica Giovanni Colacicchi. Figure di ritmo e di musica nella Firenze del ‘900 che sarà presente negli splendidi locali di Villa Bardini fino al prossimo 19 ottobre.
    Lunedì 13 ottobre, sempre alle ore 17.30, Susanna Ragionieri, la seconda curatrice della mostra, terrà a Villa Bardini un’altra conferenza dal titolo Giovanni Colacicchi e il sogno della pittura con ingresso gratuito e visita guidata alla mostra con apertura speciale.
  • 21 ottobre ore 17.30: Presentazione del libro When the World Answered – Le artiste e l’alluvione a cura di Linda Falcone e Jane Fortune. In collaborazione con Advancing Women Artists Foundation (con prenotazione obbligatoria – tel 055-2768224 e 055-2768558, info@muse.comune.fi.it)